Buongiorno! e’ iniziata la settimana di Pasqua, come siete messi a menù e preparazioni varie? io comincerò tutto tra mercoledì e giovedì, partendo dalla pizza di pasqua dolce marchigiana. Prima o poi arriverà nel blog anche quella, ma la sto ancora provando, era un dolce lievitato che preparava sempre mia nonna Maria e ovviamente lei faceva tutto ad occhio! capite bene che ci vuole del tempo per trovare il giusto equilibrio di tutti gli ingredienti e azzeccare il sapore intenso che ricordiamo tutti in famiglia. Poi passerò alla pastiera, che preparerò giovedì per la domenica con le sue 7 strisce lisce. Durante il periodo pasquale ci sono così tanti dolci e lievitati salati che avete l’imbarazzo della scelta, come il casatiello, ricco rustico napoletano che adoro! Se siete ancora indecisi su cosa preparare andate a sbirciare le altre ricette pasquali, nel menù a tendina che trovate qui a sinistra INDICE RICETTE e dritti nella sezione PASQUA. Oggi si aggiungono a questa sezione gli HOT CROSS BUNS, panini dolci tipici anglosassoni, soffici e ricchi di uvetta. La loro preparazione è lunga, vi consiglio di partire la mattina, ma non perdetevi d’animo, perchè una volta sfornati li amerete! Sono così gustosi e perfetti per la colazione di pasqua! Vi lascio la ricetta con delle foto passo passo per aiutarvi nella preparazione.

HOT CROSS BUNS

Portata Colazione, Portata principale
Cucina anglossasone
Porzioni 14 panini

Ingredienti

  • 12 g di lievito di birra fresco o 4 g di lievito di birra secco
  • 270 ml di latte tiepido
  • 500 g di farina manitoba
  • 80 g di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 10 g di cannella in polvere
  • 180 g di uvetta
  • 2 arance
  • 1 limone
  • 90 g di burro
  • 5 g di sale

Per spennellare prima della cottura:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di latte

Per le croci:

  • 80 g di farina
  • 65 g di acqua
  • 1 cucchiaio di olio

Per spennellare dopo la cottura

  • 1 cucchiaio di sciroppo d'acero o miele
  • 2 cucchiai di acqua

Istruzioni

  • Lasciate in ammollo l’uvetta in acqua tiepida per circa un’ ora, poi scolatela, strizzatela e lasciatela asciugare su carta assorbente.
  • Separate il tuorlo dall’ albume.
  • Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito con il latte tiepido, poi unite la farina, la cannella, le scorze degli agrumi, lo zucchero e l’albume.
  • Impastate gli ingredienti con il gancio a foglia e quando l’ impasto inizia a diventare elastico ed omogeneo, unite il tuorlo e una volta assorbito, cambiate il gancio con quello ad uncino e unite anche il burro a fiocchetti, poco per volta.
  • Lasciate incordare l’impasto, poi aggiungete l'uvetta e il sale e lavorate per poco, giusto il tempo per distribuire in modo uniforme l’ uvetta.
  • Date alla pasta una forma sferica, mettetela in una ciotola coperta con pellicola e ponete lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 4 ore.
  • L'impasto dei buns dopo le ore di lievitazione.
  • Prendete la pasta e dividetela in 14 parti (ogni pezzetto dovrà pesare circa 85 g) e formate le palline.
  • Sistematele in una placca rivestita con carta forno facendo attenzione a lasciare un pò di spazio tra l’ una e l’ altra. Lasciate lievitare sempre in forno spento con luce accesa per circa 2 ore.
  • Nel frattempo preparate la glassa che servirà per le croci: in una ciotola mescolate farina, acqua e olio e lasciate da parte.
  • Quando i buns saranno lievitati spennellateli con l’uovo leggermente sbattuto con il latte.
  • Con l’aiuto di un sacca a poche, usate la glassa per disegnare le classiche croci.
  • Cuocere a 200°C per circa 25/30 minuti o finché gli hot cross buns risulteranno belli dorati. Sfornate e spennellate i panini ancora caldi con lo sciroppo d’ acero appena scaldato con l’acqua (anche del miele andrà benissimo).

Note

*ricetta tratta dal blog di Gabila Gerardi Panedolcealcioccolato

L’anno scorso avevo provato la versione al cioccolato degli HOT CROSS BUNS.

Una volta raffreddati, potete conservarli un un contenitore ermetico per 2/3 giorni, oppure potete congelare ogni singolo panino in sacchetto, tirarlo fuori la sera prima, farlo scongelare a temperatura ambiente per poi riscaldarlo in forno pochi minuti la mattina, per una colazione golosa.

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi rifarla e fotografarla, seguimi su Instagram @juls_cooking_with_julia , taggami e condividi la tua creazione con l’hashtag #cookingwithjulia . Entrerai nella mia gallery!

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.