Un classico dolce lievitato della pasticceria romana farcito con tanta panna montata.

Il maritozzo, è un dolce lievitato, tipico del Lazio, dalle origini molto antiche; la ricetta, infatti, risalirebbe all’antica Roma, dove il maritozzo veniva arricchito con pinoli, uva passa e arancia candita.
Durante il passare degli anni sono comparsi anche i maritozzi pugliesi, ossia delle trecce spolverate di zucchero semolato simili come sapore alle brioche, e i maritozzi marchigiani a forma di sfilatini con le punte, farciti con uvetta e semi di anice. A quest’ultimi sono molto legata perché mia nonna, li comprava appena fatti e caldi al forno del paese, quando trascorrevamo le vacanze nella nostra casa nelle Marche.

Per questo tipo di ricetta ho utilizzato una farina particolare biologica, la Farina 1111 Petra del Molino Quaglia , una farina di grano tenero di tipo 1 adatta ad impasti di media e lunga levitazione.

Maritozzi con la panna

Cottura 20 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 10 persone

Ingredienti

  • 250 g farina Petra 1111 di Molino Quaglia
  • 250 g farina 0
  • 75 g zucchero bianco
  • 1 limone
  • 5 g sale
  • 170 ml latte
  • 75 g burro
  • 1 uovo
  • 20 g lievito di birra
  • 170 g acqua tiepida
  • 300 ml panna fresca da montare

per la glassatura

  • 3 cucchiai acqua
  • 2 cucchiai zucchero

Istruzioni

  • Sciogliete nell’acqua leggermente tiepida il lievito di birra.
  • Nella ciotola della planetaria versate le farine setacciate, lo zucchero, il tuorlo, la scorza grattugiata del limone, il lievito sciolto e il latte. Impastate il tutto con il gancio a foglia fino a quando l’impasto si sarà amalgamato. Cambiate il gancio con quello a spirale, aggiungete il burro a pezzetti e il pizzico di sale. Impastate ancora per pochi minuti con il gancio a spirale in modo che l'impasto inglobi aria e il burro si sciolga. Trasferite l'impasto sulla spianatoia infarinata, impastate e formate una palla. Fatela riposare in una ciotola coperta con pellicola trasparente, in forno spento con la luce accesa. Fate lievitare per un’ora e mezza circa.
  • Quando l’impasto sarà lievitato prendete una quantità di pasta pari a 100 g circa e iniziate a formare i maritozzi dandogli una forma oblunga. Metteteli su di una teglia ricoperta di carta forno e spennellateli con l’albume. Lasciateli lievitare nuovamente per un’ora e mezza sempre nel forno spento e con la luce accesa.
  • Una volta pronti infornateli in forno caldo a 180° per 20 minuti circa finché non saranno belli dorati in superficie. In un pentolino preparate lo sciroppo, facendo sciogliere l'acqua con lo zucchero e spennellate i maritozzi caldi, li renderà lucidi e fateli raffreddare. Una volta freddi, montate la panna senza zucchero e farcite i vostri maritozzi.

Note

*conservare i maritozzi in frigo e prima di servirli tirarli fuori 10 minuti prima.

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi rifarla e fotografarla, seguimi su Instagram @juls_cooking_with_julia , taggami e condividi la tua creazione con l’hashtag #cookingwithjulia . Entrerai nella mia gallery!

Alla prossima!!!

3 commenti

  1. Buoni i maritozzi…da provare subito! Mi puoi dire oltre alla Petra 1111 che farina hai usato? Ti ringrazio in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.