IMG_6913

Buongiorno, eccomi con l’appuntamento mensile dello scambio ricette tra bloggalline!! la mia compagna è Patrizia Esposito del blog Angolo Cottura, spulciando il suo blog ho trovato le pesche dolci, non avevo mai fatto le pesche, in tutta la mia vita penso di non averle mai mangiate. Ho rimediato subito facendone una quantità spropositata non considerandone la grandezza XD

Pesche dolci
 
Prep time
Cook time
 
Autore:
Recipe type: Dessert
Cuisine: italian
Ingredienti
  • per circa 15 pesche medie:
  • 250 g farina 00
  • 90 g zucchero semolato
  • 2 uova
  • 40 g burro
  • 1 bustina lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 1 limone non trattato
  • 1 bottiglia di alchermes
  • crema alla nocciola per la farcitura
Preparazione
  1. Mettete in una ciotola il burro, le uova intere, la farina, il lievito,un pizzico di sale, lo zucchero e la buccia grattugiata del limone.
  2. Impastate e ricavate delle palline grandi come una nocciola, che posizionerete in una teglia coperta con foglio di carta forno l'una ben distante dall'altra, perchè in cottura si allargheranno.
  3. Infornate in forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti.
  4. Appena sono cotte e leggermente fredde, scavate la parte interna dei biscotti con un cucchiaino.
  5. Farcite le pesche con la crema alla nocciola oppure con una crema spalmabile al cioccolato fondente e unite i biscotti a due a due.
  6. In un bicchiere versate l’ Alchermes e preparate un piattino con dello zucchero bianco.
  7. Immergete le pesche nel liquore, abbastanza da farle belle rosse e passatele subito nello zucchero, da ambo i lati.
  8. Lasciate le pesche riposare in frigo per 20 minuti e poi prima di servirle lasciarle a temperatura ambiente per 10 minuti.

collage pesche 1

collage pesche 2

IMG_6905

IMG_6909

Sono rimasta soddisfatta anche se a detta della famiglia dovevano essere molto più imbevute di alchermes…ahimè rifaremo questo sacrificio….

Alla prossima!!

 

8 commenti

  1. Non ho mai avuto il piacere di assaggiarle ma vorrei proprio allungare una mano e rubartele 😛

  2. Mi piacciono da morire, è una vita che non le faccio, ne prenderei volentieri una da qui! Buona giornata Giulia…

Rispondi a Giulia Possanzini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.