IMG_4607

Ero già pronta per preparare il classico clafoutis alle ciliege, avevo tutto…ma poi sono capitata in una vecchia di ricetta di Sigrid dove al posto delle ciliege utilizzava le albicocche e aggiungeva dei rametti di rosmarino, non ci ho capito più nulla, l’ho rifatta subito e il risultato è stato meraviglioso.

Clafoutis di albicocche e rosmarino
 
Prep time
Cook time
 
Autore:
Recipe type: Dessert
Cuisine: French
Ingredienti
  • 250 ml di panna fresca
  • 250 ml di latte fresco
  • 100 g di farina di mandorle
  • 100 g di zucchero di canna
  • uova 2 + tuorli 2
  • 60 g di fecola di mais
  • 6 albicocche
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 2 cucchiai mandorle a scaglie
Preparazione
  1. In un pentolino, portate il latte a ebollizione insieme al rametto di rosmarino e lasciate in infusione per una decina di minuti.
  2. Lavate le albicocche, dividetele a metà a disponetele, con la faccia tagliata in su, in una teglia imburrata di 25 cm diametro.
  3. In una ciotola capiente, mescolate lo zucchero con la fecola, aggiungete le uova e i tuorli, sbattendo, poi il latte filtrato e la panna.
  4. Incorporate la farina di mandorle, mescolate bene e versare il tutto sulle albicocche. Completare con le scaglie di mandorle e infornare a 200°C per circa 35 minuti o fino a quando il clafoutis sarà gonfio e dorato.
  5. Sfornate e lasciate raffreddare.
  6. Spolverate infine con un pochino di zucchero a velo.
Note
*Ricetta tratta e modificata dal sito Il Cavoletto di Bruxelles.
*Sigrid lo consiglia servito freddo di frigorifero oppure tiepido accompagnato con una pallina di gelato alla vaniglia.
*Il Clafoutis è un dolce originario della Francia più precisamente della città città di Limosino.

pizap.com14350546456451

pizap.com14350546965641

 

Alla prossima!!

3 commenti

  1. Clafoutis & Flognarde capitano di rado nella mia cucina, sinceramente non so spiegarmi il perché, e lo stesso vale per le albicocche, che spariscono sempre da crude, nemmeno arrivano alla sola idea di far parte di un dolcino.
    Ed è così che mi gusto con gli occhi questa tua preparazione, immaginandone sapori e consistenze e respirando a pieni polmoni quel profumino che di certo emana.

    1. Autore

      Tesoro bello! anche a me succede la stessa cosa…arrivano dall’albero e poi spariscono! le avevo nascoste…è dura! XD

  2. Che visione celestiale…mi hai davvero fatto venire l’acquolina con questo dolcetto..slurp!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.