Mi sono innamorata di queste tartellete da quando le ho viste sul blog meraviglioso di Vatinee e allora mi sono messa alla ricerca degli alchechengi…introvabili a Roma fino alla settimana della vigilia dove li ho scoperti in un supermercato …bellissimi, non a caso sono usati molto come decorazione di vari semifreddi e torte.
Quale dolce migliore per provare la mia nuova macchinetta fotografica!!
 
Ingredienti per la frolla:
250 g di farina
100 g di burro
90 g di zucchero a velo
1 uovo
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia

Ingredienti per la crema:
100g cioccolato fondente
60 g burro
16 alchechengi
12 cucchiai raso zucchero
8 gocce di cognac (facoltativo)

Procedimento: Lavorare il burro fino ad ottenere una crema ed aggiungere lo zucchero a velo, la bacca di vaniglia, l’uovo, il sale e la farina.Lavorare e formare una palla.
Lasciare riposare in frigorifero avvolta da pellicola trasparente e per almeno mezz’ora.
Successivamente, stendere la pasta frolla e ricavare dei dischi sufficientemente grandi da foderare gli stampi da tartellette. Imburrare e infarinare con farina e zucchero a velo gli stampini e foderare bene con la pasta frolla. Ricoprire la pasta frolla con un foglio a misura di carta forno e riempire con dei fagioli secchi o con le palline di ceramica. Infornare a 170° per 12-15 minuti ovvero fino a quando le tartellette diventano dorate sui bordi. Sfornare, rimuovere la carta forno e i fagioli ed infornare nuovamente per 5 minuti circa.Sfornare e lasciar raffreddare.

Procedimento per la crema:
Far fondere il cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria.
Unire il burro a temperatura ambiente e cuocere a fiamma bassa. Aggiungere subito gli alchechengi tagliati in pezzettini minuscoli e lo zucchero e, mescolando di continuo, cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti ovvero fino a che gli alchechengi si saranno sciolti con la crema. Unire le gocce di cognac. Quindi distribuire la crema nelle tartelette e lasciar riposare. Infine, decorare a piacere con  alchechengi.
 

Alla prossima e bon appetit!!

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.