Ciao amici! Vi ricordate la meringa di pochi giorni fa?? beh oggi vi do’ un idea per come utilizzarla. Questa crostata l’ho provata al corso di pasticceria base del Cordon Bleu e ne ero rimasta folgorata…buonissima, si scioglieva in bocca! è stata una di quelle ricette perfette che tanto ero sicura che una volta a casa non mi sarebbe mai venuta!! Ho fatto passare un bel pò di tempo e l’ho riprovata, con molta soddisfazione e sguardo incredulo è venuta benissimo (molto fiera di me!!).

seguitemi….

* Serve un cannello per caramellare o forno con grill

PER LA PASTA FROLLA all’olio di oliva:

300g di farina

100g di olio di oliva e.v.o.

100g di zucchero

2 uova

1 cucchiaino di lievito per dolci

Semi di 1 stecca di vaniglia

Procedimento: Separare i
tuorli dall’albume e metterli da parte. Nella planetaria sbattere i tuorli e
poco alla volta unire l’olio, e aggiungere lo zucchero.

Unire la farina, il lievito, i semi della bacca di vaniglia, e un
pizzico di sale. Per compattare il tutto unire gli albumi e impastare fino a
creare una palla.

Lasciare riposare in frigo per 
45 minuti.

Stendere la pasta frolla e infornarla bucherellata a 180° per 30/35 min

Lasciarla raffreddare.

PER LA CREMA AL LIMONE:

500 ml di latte

100g di zucchero semolato

40g di farina

4 tuorli

La scorza di 2 limoni

Procedimento: In un
pentolino far bollire il latte con la scorza di un limone. Lavorare con una
frusta i tuorli d’uovo con lo zucchero fino
ad ottenere un composto spumoso. Incorporare la farina setacciata e mescolare.

Unire il latte caldo, privato della scorza di limone e rimettere sul
fuoco, mescolando senza interruzione per almeno 5 min.

Aggiungere la scorza grattugiata dell’altro limone e portare a cottura.

Lasciare raffreddare la crema.

PER LA MERINGA ALL’ITALIANA:

4 albumi freschi

250g di zucchero semolato

Acqua

Procedimento: Cuocere lo
zucchero con poca acqua in un pentolino fino al raggiungimento della densità
della piccola bolla ( temperatura di 117,5°) . quando è pronto versarlo a filo
sopra gli albumi già montati a neve ferma, continuando a montare con la frusta
fino al completo raffreddamento.

Prendere la base della crostata, versare la crema al limone e ricoprirla con la meringa.
Ultimo passaggio ma quello più divertente, caramellare la superficie con un cannello o in forno con il grill per pochi secondi.

 
Alla prossima e bon appetit!!

26 commenti

  1. bellissima, ho questa ricetta nell'elenco di quelle da provare, speriamo mi venga bene! baci e buona giornata! 😉

  2. mi ero giusto segnata che i due albumi che giacciono nel mio frigo li potevo utilizzare per preparare la meringa all'italiana…ora che mi hai anche dato un'idea per come utilizzarla, il gioco è fatto! 😉
    stupenda, da acquolina in bocca!!!

  3. Che meraviglia!!! Sai che anche io ho sempre pensato come te: troppo difficile per cimentarmici, ma se mi dici che è fattibile allora magari sarà una delle prime torte che farò ;)!
    Ti abbraccio!!!
    Ema

  4. ciao Giulia, questa crostata e' una vera delizia ,complimenti mi piace molto…un abbraccio.

  5. Meravigliosa Julia!! Che dire, ne mangerei subito una mega fetta 🙂 splendida ricetta, un abbraccio e buon fine settimana

  6. E' un po' che ho in mente di provare questa crostata, seguiro' la tua ricetta. E' ottima!! buona domenica.

  7. Ciao Giulia!!
    Che bello che sei stata al cordon blue!!! Conosco un mio amico che lo sta frequentando proprio ora 🙂
    Ottima questa crostata!! È tipica inglese 🙂
    Mi piace molto il tuo blog 🙂
    Passa a trovarmi! Un bacione! 🙂

  8. Giulia che delizia, ne ho fatta una versione anche io tempo fa e mi era piaciuta molto, nonostante sia poco amante dei dolci, perchè era davvero poco stucchevole! Proverò anche questa tua versione, la frolla all'olio, la devo proprio fare! Ti abbraccio a presto!

    1. Autore

      Ciao ana! si si provala perchè la frolla all'olio merita e tra la crema al limone e la meringa il dolce non è eccessivo e non risulta stucchevole 😉 baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.