Quest’anno nel contesto suggestivo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma si è appena conclusa la manifestazione del “Taste of Roma”. Il Taste of Roma è uno dei grandi Taste Festivals che ogni anno portano gusto e divertimento in capitali mondiali come Londra, Dublino, Sydney, Amsterdam, Cape Town, Dubai e Milano, dove si è tenuta, a maggio 2012.

Dal 20 al 23 Settembre, l’auditorium ha fatto da sfondo ad un gustoso assaggio dei ristoranti e degli chef più quotati di Roma, ciascuno ha presentato menù da 3 o 4 portate, vendute a prezzi compresi tra i 4 e i 6 “sesterzi”, il tutto incorniciato da un curato mix di aziende, locali e negozi che meritano l’attenzione del grande pubblico.

Sesterzi, non euro, perche’, come spiegano gli organizzatori, il Taste ha voluto essere una festa e come tale, assumere una dimensione fiabesca, un gioco fatto anche con la moneta dei Romani.

Ed ecco il “team’ del Taste of Roma 2012: da Acquolina Hostaria in Roma, lo chef Giulio Terrinoni; Agata Parisella, chef di Agata e Romeo; All’Oro, con Riccardo Di Giacinto; Andrea Fusco, chef di Giuda Ballerino; Cristina Bowerman con la sua Glass Hostaria; Il Convivio Troiani, con Angelo Troiani; Anthony Genovese, chef de Il Pagliaccio; Francesco Apreda, chef del ristorante Imàgo; Hassler Hotel; L’Arcangelo, con Arcangelo Dandini; Magnolia Restaurant at Jumeirah Grand Hotel Via Veneto, con lo chef Kotaro Noda; Ristorante Metamorfosi, con le gustose creazioni di Roy Caceres, e il Ristorante Pipero al Rex, con lo chef Luciano Monosilio.

Ecco alcuni piatti proposti e assaggiati:

Cocktail” di gamberi affumicati
presso il ristorante “Metamorfosi”(visivamente molto colorato…e anche buono!) 

 

Salmone selvaggio con salsa di anguria, tartufo nero e asparagi di mare
presso il ristorante “Giuda Ballerino”
(niente di che, buono il salmone, se c’era un cremina di anguria era meglio invece così era troppo liquida e i salmone si affogava dentro)



Tortellini di ricotta Funghi, guancia al Cesanese e clorofilla di rucola
presso il ristorante “Giuda Ballerino”(visivamente non incoraggiante ma il sapore era molto buono,degno di nota!)
Mezze maniche alla amatriciana
presso il ristorante “Il Convivio’
( la pasta all’amatriciana più buona che ho mangiato!!)
Il Giardino Zen
presso il ristorante “Magnolia Restaurant at Jumeirah Grand Hotel”
(siamo rimaste incuriosite da questo Giardino Zen sin dalla prima lettura del menù sul sito:”ma cosa sarà?” “sicuramente sarà così” ”ma ne varrà la pena?!?” etc etc…Beh è rimasto un enigma l’unica cosa buona che c’era era la mousse al cioccolato che non legava per niente alla salsa di birra…deludente!)


Spiedino di gambero in pasta fillo e spuma di mortadella

presso il ristorante “Giuda Ballerino”
(buono! Buono! Buono!)
Non sono riuscita a scattare una foto all’ultimo dolce che ho assaggiato : la Granita ai frutti di bosco e balsamico, fluida di yogurt e cioccolato bianco del ristorante dello chef Francesco Apreda dell’ Imàgo Hassler Hotel. Ha superato tutti i dolci della serata (secondo me!) buono, l’accostamento della granita fredda con il cioccolato bianco sciolto, divino!!
Oltre agli stand dei vari ristoranti romani c’erano vari negozi, cioccolaterie e pasticcerie: Lo stand del negozio Peroni , l’antica fabbrica del Cioccolato “Said” (www.said.it) e anche il laboratorio di pasticceria “De Bellis” (www.pasticceriadebellis.it)

Erano presenti non solo degustazioni ma anche showcooking al Teatro degli Chef con alcuni fra i più noti maestri internazionali, corsi di cucina per mettere le mani in pasta con Sale&Pepe, incontri con addetti ai lavori, blogger, personaggi dello star-food system negli angoli di “ In cucina con…”, eventi riservati agli amanti del vino e ai bambini.

Un evento in particolare: Algida Presenta
Kreazioni di Knam per “Algida”

pasticcere tedesco, arriva in Italia nel 1989, inizia a lavorare come chef patissier nel ristorante milanese di Gualtiero Marchesi con il quale rimane fino al 1992. Sempre nel 1992 Ernst apre la sua pasticceria “L’Antica Arte del Dolce” a Milano, una carriera in continua ascesa, anche con pubblicazioni di vari libri, fino alla vittoria nel gennaio 2012 nell’ultima edizione del Sigep a Rimini, la Coppa del Mondo della Gelateria.

Nel corso del Taste ha proposto delle ricette esclusive utilizzando il Gelato che ha conquistato milioni di appassionati in tutto il Mondo, il Gelato Algida.

Chi mi conosce lo sa che “amo” quest’uomo e che dopo averlo conosciuto al Taste of Milano sono addirittura andata alla sua pasticceria milanese, qui
Non poteva non mancare un evento di Cake Design
La Cake Designer Rosaria Garzone ( www.rosariagarzone.com ) è collocata all’interno dello spazio cucina e concepita come rappresentazione emozionale per giocare sui differenti significati di Estetica e Gusto, sulla relazione tra bellezza e bontà.
Piccole decorazioni commestibili realizzate sul momento da Rosaria sono state offerte al pubblico dalla Cabaret Dame by IC Mottola:

Questa manifestazione non è stata dedicata solo a chi lavora nel settore, ma è stata anche un’occasione per passare una bella giornata, conoscere qualcosa di più sulla cucina e incontrare i personaggi che la rendono indimenticabile nel quadro romano a cielo aperto.

Adesso si aspetta il prossimo anno!!!!
Alla prossima e Bon Appetit!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.